Ascensore - Studio Immobilmarca

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ascensore

Categoria Sicurezza

Alcuni cenni sull'impianto ascensore:

Con il  D.P.R. 162/99, lo Stato Italiano ha recepito la normativa 95/16/CE della Comunità Europea; il decreto regolamenta l'installazione degli ascensori in servizio negli edifici, indicando i parametri di sicurezza anche per gli altri componenti dell'impianto.

Possiamo distinguere tre figure a cui è demandata la responsabilità riguardo la manutenzione e la sicurezza dell'impianto ascensore:

- il proprietario o il legale rappresentante dell' impianto;

- il costruttore, l'installatore e il manutentore dell'impianto;

- gli organi a cui è stata comunicata l'installazione dell'impianto.

Il proprietario o il suo legale rappresentante (l'amministratore) devono:

- comunicare al Comune competente la messa in esercizio dell'ascensore (nel caso si tratti di nuovi edifici);

- sottoporre l'ascensore a regolare manutenzione;

- sottoporre l'ascensore a verifiche periodiche ogni 2 anni;

- quando necessario, sottoporre l'ascensore a verifiche straordinarie.

Gli organi predisposti al collaudo di nuovi ascensori (nel caso il costruttore non sia abilitato rispetto a quanto previsto dal DPR 162/99) e alla verifica periodica biennale degli ascensori in esercizio devono essere in possesso di una autorizzazione rilasciata dal Ministero dell'Industria, con l'esclusione di alcuni enti pubblici abilitati quali ASL, ARPA e Ispettorato del Lavoro. Data la delicatezza e l'importanza dell'attività di controllo si rende indispensabile che gli Organismi Notificati devono possedere una indiscussa competenza in materia.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu